L’esperienza perfetta? Sømløs la nasconde dietro un robot toaserba grazie all’IoT | Internet 4 Things

Direttore Responsabile: Maria Teresa Della Mura

CERCA
MENU
Direttore responsabile: Maria Teresa Della Mura

.Robotica

L’esperienza perfetta? Sømløs la nasconde dietro un robot toaserba grazie all’IoT

L’azienda norvegese sviluppa robotica intelligente anche per la casa, con un approccio filosofico che mira a rendere le persone libere dalle mansioni più noiose. E lancia sul mercato la versione avanzata dell’apparecchio che cura il prato, automatizzato tramite smart app e tecnologie di ultima generazione

E’ possibile nascondere un’esperienza perfetta dietro un tosaerba elettrico? O diffondere un senso di libertà grazie a un semplice robot aspirapolvere? In Norvegia, dove la cultura della sostenibilità, del wellness e di un senso hygge nei confronti della vita permea ogni cosa, a queste domande si è trovata una risposta concreta. E ovviamente, il risultato è “sì”. Si può.

Sømløs, da leggere con le “o” all’italiana, come vuole la fonetica della lettera barrata, è la parola che a Nord, nelle terre che lambiscono il Circolo polare artico, significa “senza soluzione di continuità”. Una nuova e rivoluzionaria idea imprenditoriale ha scelto proprio questa parola per battezzare la sua essenza, immortalata in una mission altrettanto innovativa: colmare il divario tra uomo e macchina, per consentire all’umanità di concentrarsi maggiormente sugli aspetti creativi, complessi e belli della vita e meno sui compiti ripetitivi e quotidiani.

E’ l’esperienza perfetta che realizza un futuro di libertà, attraverso la perfetta integrazione con la tecnologia. E nella fattispecie, con la tecnologia più evoluta che dà vita al mondo dell’Internet of Things. “Ci siamo dedicati a questo obiettivo negli ultimi due anni – spiegano dall’azienda, che ha sede ad Oslo – e, dopo infinite ore di innovazione e test, siamo ora convinti di essere pronti a presentare i nostri prodotti e portare una vita quotidiana senza soluzione di continuità nelle case delle persone di tutto il mondo”.

In arrivo il tosaerba di seconda generazione

Mossa da questa stessa intenzione, Sømløs oggi si affaccia sul mercato italiano robotico ed elettronico proponendo il suo binomio “perfetto”: S1 e G1s, rispettivamente robot aspirapolvere e robot tosaerba di seconda generazione. Entrambi, naturalmente, intelligenti.

WHITEPAPER
Smart Building: a quanto ammonta il loro valore di mercato nel nostro Paese?
IoT
Proptech

Prodotti della qualità e del design scandinavo, i due apparecchi si distinguono per essere dei veri e propri concentrati di tecnologia avanzata a servizio del benessere umano. Ma è sul tosaerba che oggi si focalizza, in particolare, l’attenzione di Sømløs: l’appedice “s” è infatti segnale dell’upgrade che lo distingue dalla versione G1 base, grazie ad un’automatizzazione implementata tramite smart app e tecnologia di ultima generazione.

Ultime tecnologie, zero emissioni e nessun rumore

Andreas Haneborg, il co-fondatore di Sømløs, racconta che il mercato globale dei tosaerba robotizzati sta attualmente crescendo a un tasso annuo di oltre il 12%, con letterali picchi di utilizzo in Scandinavia, e sta diventando sempre più comune vedere queste macchine lavorare a fianco delle strade. “L’idea di avere un prato simile a un tappeto è il sogno di tutti – fa notare -. E per ottenere quell’aspetto impeccabile sul vostro prato, dovrete investire tempo ed energia o semplicemente investire in un robot tagliaerba”.

Usando le ultime tecnologie, il Sømløs G1s vanta dunque la capacità di azzeramento totale delle emissioni. Gli individui possono impostare l’applicazione sui loro telefoni, programmare il tosaerba e impostare il modello di falciatura in un momento.

Non solo. L’apparecchio è anche configurabile tramite un pannello di controllo facile da usare che permette agli utenti di regolare l’altezza di taglio, la frequenza e la durata, permettendo loro di personalizzare l’aspetto del loro prato. E mentre la maggior parte dei robot tagliaerba hanno un livello di rumore di 60-65 dB, il G1s si distingue per un livello di rumore di 57 DB, rendendolo uno dei robot tagliaerba più silenziosi sul mercato.

“Quello che tentiamo di fare – fa notare Haneborg – è sviluppare una robotica che si concentri sull’essere un’estensione innovativa e senza soluzione di continuità dei nostri stili di vita. Rendiamo la vita più facile, migliore e più fluida con una tecnologia all’avanguardia”. Non a caso, il nuovo robot tosaerba sta già facendo molto parlare di sé nel mercato globale dopo aver ottenuto un riconoscimento massiccio da pubblicazioni importanti in tutta Europa.

L’aspirapolvere che “conosce” la tua casa

Ma altrettanta cura è stata riservata anche alla concezione dell’altro cavallo di battaglia di casa Sømløs: il robot aspirapolvere S1, definito dall’azienda “un pezzo di robotica infusa di AI e progettata per prendersi cura delle piccole cose”. L’apparecchio prevede il controllo integrato dell’app, grazie al quale è possibile pulire casa con il semplice tocco di un pulsante “da ovunque tu sia, in qualsiasi momento tu voglia”. Possibile anche la creazione di programmi automatici ad orari stabiliti, e – grazie agli algoritmi avanzati di AI e tecnologia di mappatura laser – il robot vanta anche la capacità di ricordare la disposizione della casa, in modo da poterlo indirizzare direttamente verso le aree da ripassare.

“Pulire l’ufficio dopo una riunione, riordinare il pavimento della cucina dopo aver cucinato, raccogliere la sabbia nel corridoio dopo una gita in spiaggia” diventa un gesto letteralmente automatico, fa notare Sømløs. E il risultato, che a prima vista potrebbe strappare un sorriso , sconfina in realtà in una responsabile filosofia: “Sappiamo che il nostro tempo è finito, ma il nostro potenziale come specie è infinito – conclude infatti l’azienda -. Per questo motivo, crediamo che il valore di ogni momento stia nella nostra capacità di decidere come viverlo. Ecco perché Sømløs è stato creato, per aiutare le persone a trascorrere la propria vita come vogliono”.

CATEGORIE:
Cloud
Dai dati dell'Osservatorio Industria 4.0 la fotografia dell'I4.0 nel nostro paese: con Industrial IoT e Analytics che trascinano il mercato, con il...
23 Giugno 2017
Vai all'articolo