Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Direttore Responsabile: Mauro Bellini

CERCA
MENU
Direttore responsabile: Mauro Bellini

.Industry 4.0

Deloitte si rafforza nell'IoT con la consulenza di ABO Data

Deloitte rileva il ramo Operations della genovese ABO Data, acquisendo nuova presenza territoriale e rafforzandosi nella consulenza per i mondi IoT e Industry 4.0

Sul proprio sito si definisce The Boutique of Internet of Things & Industry 4.0 a indicare non solo le competenze, ma anche e soprattutto la focalizzazione di business. Ed è proprio in virtù di questo focus e di queste competenze che ABO Data, genovese, quasi quarant’anni di presenza sul mercato, è entrata a far parte di Deloitte, che ha annunciato l’acquisizione del ramo Operations della società.
Con questa operazione, Deloitte di fatto acquisisce una nuova importante presenza territoriale, con la disponibilità di un ufficio di consulenza a Genova.

Chi è ABO Data

In effetti, fin dalla sua fondazione ABO Data si è specializzata nell’erogazione di consulenza e servizi in ambiti che spaziano dalle utility alle smart city, dai trasporti al mondo energy, passando per il mondo sanitario e quello del manifatturiero vero e proprio.
ABO Data ha una partnership consolidata con SAP Leonardo, di cui è Service Partner, per cui eroga servizi di progettazione e sviluppo su clienti tra i quali figurano realtà come Pirelli, Ansaldo Energia, IMA, Bondioli & Pavesi.

Case History di innovazione

In particolare, per una realtà come Cimbali ha sviluppato un progetto di connected machine per la gestione sia da parte degli utenti finali sia da parte dei retailer delle performance delle macchine del caffè, delle forniture, dei ricambi e degli interventi di manutenzione.
Un’altra case history che ABO Data cita sul proprio sito è quella che la vede collaborare con Pirelli per lo sviluppo dello pneumatico connesso: il sensore si trova nella parte interna dello pneumatico e rileva i dati di pressione e temperatura, che vengono inviati in cloud e da qui alla centralina di controllo sulla macchina. Anche in questo caso, l’obiettivo è un monitoraggio costante che consenta di intervenire per tempo.

Il valore per Deloitte

Per Deloitte questa acquisizione rappresenta l’opportunità per rafforzare la propria presenza sul mercato italiano dell’Internet of Things attraverso l’integrazione di una realtà che nei propri piani strategici ha la triplicazione del fatturato nei prossimi tre anni e l’inserimento, nello stesso arco di tempo, di ulteriori 100 professionisti nel proprio organico.

 

 

Cloud
Dai dati dell'Osservatorio Industria 4.0 la fotografia dell'I4.0 nel nostro paese: con Industrial IoT e Analytics che trascinano il mercato, con il...
23 giugno 2017