Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Direttore Responsabile: Mauro Bellini

CERCA
MENU
Direttore responsabile: Mauro Bellini

.Industry 4.0

DECO Industrie si affida a VEM sistemi per la Digital Transformation dei processi produttivi

La costruzione di una moderna rete di fabbrica per mettere la tecnologia al servizio della produzione e della sicurezza alla base di questo cambiamento in cui è protagonista anche un’applicazione realizzata ad hoc per gestire e monitorare in modo semplice la nuova architettura

Elevare il livello di sicurezza contro attacchi informatici; ridurre i rischi fisici per le persone che operano in fabbrica grazie ad un elevato controllo degli accessi e delle comunicazioni; raggiungere l’ottimizzazione della produzione, grazie all’incremento dell’efficienza e  produrre riducendo i costi, conferendo un vantaggio competitivo per l’azienda.

Sono questi i benefici che il processo di digitalizzazione della fabbrica genererà per DECO Industrie. Un’azienda che progetta, realizza e confeziona detersivi per l’igiene domestica e prodotti alimentari da forno e che ha affidato la gestione della trasformazione digitale della  struttura al system integrator VEM sistemi che si è occupata di costruire una moderna rete di fabbrica in grado di mettere la tecnologia al servizio di produzione e sicurezza.

“Non potevamo perdere l’opportunità di mettere i macchinari nelle condizioni di dialogare, oltre che produrre, per fornirci dati utili a migliorare qualità, efficienza e sicurezza sia degli impianti sia delle persone che ci lavorano. Tuttavia, la nostra rete di fabbrica non era sufficientemente strutturata per questo passaggio, avevamo la necessità di scegliere un partner tecnico all’altezza di questo compito che ci accompagnasse verso un nuovo paradigma” spiega Antonio Campri, Presidente DECO.

 

L’intervento di VEM per trarre valore dai dati di fabbrica

“Le nuove tecnologie da sole non bastano per cogliere le opportunità di Industria 4.0, occorre saper integrare IT e OT, mondi che hanno un grande potenziale innovativo se presi singolarmente, ma potenzialità enormi se aggregati in un dialogo continuo tra macchine e persone, rendendo semplice e immediata la fruizione di tecnologie anche molto complesse” dichiara Marco Bubani, Direttore Innovazione VEM sistemi.

DECO ha avviato un processo di digitalizzazione del processo produttivo acquistando nuovi macchinari pronti per essere connessi. Tuttavia, mancava una rete di fabbrica adeguata e ben progettata per la trasmissione e gestione della mole di dati in costante aumento all’interno del processo produttivo, che devono essere trasformati in informazioni utili al business.

Consapevole del cambiamento tecnologico da attuare, la società si è rivolta agli esperti di VEM sistemi, uno degli ICT player italiani più innovativi, a cui ha affida il compito di predisporre una infrastruttura ad hoc, che garantisse da un lato una rete di fabbrica robusta e sicura per gli stabilimenti produttivi ma che fosse anche semplice da gestire per i propri operatori, dall’altra l’ottimizzazione della produzione.

 

Una rete di fabbrica robusta e sicura ma anche semplice da gestire e monitorare

Segmentazione della rete per linee di produzione, separazione tra rete IT e rete fabbrica, autenticazione e assegnazione ruoli, sia fisico che logico e accesso remoto per i manutentori sono i punti chiave del lavoro di VEM sistemi che, in collaborazione con Cisco, ha realizzato una struttura di rete secondo le best practice di settore.

Con l’obiettivo di rendere gli operatori di fabbrica autonomi nel gestire tutto ciò che avviene all’interno della dorsale digitale di fabbrica, VEM sistemi ha sviluppato una applicazione web chiamata FACTORII capace di interfacciarsi via API con gli apparati di fabbrica. L’app permette il controllo dell’architettura di rete, la gestione degli accessi alle porte di rete nei vari armadietti, la manutenzione remota in maniera autonoma e, richiedendo skill minime per imparare ad utilizzarla, rende semplice l’utilizzo di una architettura complessa.

Nello specifico, con l’applicazione è possibile avere e mantenere immediata visibilità e controllo di:

  • tutti i sistemi che tentano di accedere alla rete di fabbrica il cui accesso l’operatore può autorizzare o negare.
  • quali connessioni remote sono attive verso le automazioni con la possibilità di abilitarle e disabilitarle.
  • una porzione di rete gestendo così la segmentazione della rete stessa in modo capillare, aumentandone il livello di sicurezza.
Cloud
Dai dati dell'Osservatorio Industria 4.0 la fotografia dell'I4.0 nel nostro paese: con Industrial IoT e Analytics che trascinano il mercato, con il...
23 Giugno 2017
Vai all'articolo
?>