Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Direttore Responsabile: Mauro Bellini

CERCA
MENU
Direttore responsabile: Mauro Bellini

.Cloud

Alla scoperta del multicloud: ecco le opportunità per le aziende

Sempre più imprese scelgono il multicloud per garantire il mix migliore tra flessibilità, scalabilità e prestazioni. Ma per le soluzioni su misura serve un provider che metta in campo competenze e know-how di alto livello

Per le aziende impegnate nella digital transformation la strada del multicloud sembra ormai segnata tra quelle in grado di offrire più opportunità e convenienza. A prescindere dal livello di digitalizzazione delle singole realtà, infatti, i dati parlano ormai chiaro e indicano una direzione precisa: la fetta più importante del mercato di settore si sta indirizzando verso il multicloud, e lo individua come il modello che è in grado di garantire più degli altri flessibilità, scalabilità e prestazioni. Concetti che tradotti in parole povere coincidono con  il miglior livello di servizio possibile al costo minore e senza complicazioni. 

L’accelerazione del Multicloud: i dati

Ad aver scelto e implementato nel tempo soluzioni Multicloud sono le aziende che hanno accumulato più esperienza nel campo della “nuvola”, soprattutto in ambito enterprise, dove spesso gli obiettivi sono più sfidanti, e dove è più forte la necessità di soluzioni su misura, che rappresentino il massimo dell’efficienza e della convenienza. Stando ai dati diffusi da Right Scale con il “2019 State of the Cloud Report”, che ha preso in considerazione una platea di società con più di mille dipendenti, l’84% del campione ha già adottato un approccio multicloud e conta su più piattaforme e diversi cloud provider. 

Sempre meno aziende si rivolgono a un solo provider

L’altra faccia della medaglia è rappresentata dalle basse percentuali delle imprese che hanno scelto di adottare un solo ambiente di Public Cloud, pari al 10% del campione, con la percentuale che scende ulteriormente se si considerano le aziende che contano su un solo provider di Private Cloud, e che sono il 3% del totale. 

Obiettivo principale: ottimizzare i costi

Si tratta di numeri a maggior ragione significativi se si pensa che la preoccupazione in cima alle priorità degli intervistati per il 2019, secondo le risposte fornite alla survey di Right Scale, non era semplicemente di “passare” al cloud, ma rappresentava un livello di maturità maggiore: era infatti quella di ottimizzare i costi dei servizi digitalizzati nella nuvola. 

Il mercato italiano

Il mercato del Cloud, guidato da queste dinamiche, è in ogni caso destinato a crescere in maniera consistente. Secondo i dati Gartner, il 2019 si chiuderà infatti con un +17,5% su scala globale, con un giro d’affari da 214,3 miliardi di dollari rispetto ai 182,4 miliardi dell’anno precedente. Stando poi ai dati pubblicati sull’Italia dall’osservatorio Cloud Transformation della School of Management del Politecnico di Milano, il nostro Paese è in linea con i trend di crescita globali: nel campo del Public & Hybrid Cloud, ad esempio, il mercato ha toccato un valore nel 2018 di 1,24 miliardi di euro, con un +28% rispetto all’anno precedente.

I vantaggi del multicloud

Uno degli aspetti che rende il Multicloud particolarmente adatto alle esigenze delle aziende è la sua adattabilità a scenari e tecnologie in rapido cambiamento, a cui è necessario rispondere in modo rapido e flessibile. Per farlo, infatti, è sempre più indicato adottare più di una piattaforma, selezionando i provider in base alle proprie esigenze e all’offerta in termini di funzionalità, applicazioni e servizi, scegliendo volta per volta quelli che si reputano più convenienti, con la possibilità di rimodulare il pacchetto quando se ne presenti la necessità.

I Cloud managed services su architetture Multicloud

A conti fatti, tra i principali vantaggi che caratterizzano l’approccio multicloud c’è la possibilità di avere un numero illimitato di scelte tra possibili applicazioni e servizi, decidendo anche caso per caso quale sia il livello di protezione da assicurare ai dati che si trattano e che si trasmettono. Questo senza rinunciare mai alla scalabilità e alla ”personalizzazione” delle soluzioni, monitorando in tempo reale la sicurezza e la compliance rispetto agli standard, controllando in tempo reale i costi in base ai consumi e ad analisi predittive. Tra le caratteristiche che mettono il multicloud in cima alle preferenze di molte aziende c’è inoltre il fatto che si tratta di una strategia che garantisce alti livelli di continuità operativa e applicativa in tutte le condizioni, anche quando si verificano picchi di carico inaspettati.

Accessibilità e disaster recovery

Tra le possibilità abilitate in maniera flessibile dai sistemi multicloud ci sono poi l’archiviazione dei dati in sicurezza, l’accessibilità da remoto ai sistemi aziendali, oltre a sistemi di disaster recovery che possono adattarsi “su misura” alle esigenze dei singoli clienti. Tutto questo senza essere vincolati a un singolo fornitore o a un unico contratto, fattore che consente tra l’altro di aggiornare in tempo reale i sistemi aziendali, procedendo di pari passo con l’evoluzione tecnologica. 

Il nodo delle competenze

Garantendo la massima libertà e soluzioni personalizzate, il multicloud per dispiegare al massimo le proprie potenzialità ha bisogno di essere supportato da un team di specialisti che siano in grado di affiancare le aziende nelle loro scelte, contando su un knowhow e un bagaglio di esperienze consolidato, che li metta nelle condizioni di capire le esigenze dei clienti e proporre loro il pacchetto volta per volta migliore. Soltanto chi possiede un mix solido tra la conoscenza in profondità del mercato e quella delle esigenze del mondo business ed enterprise può indirizzare questo percorso mettendo le imprese nelle condizioni di raccoglierne i frutti, scegliendo da un portafoglio cloud esteso e completo le migliori soluzioni IaaS, PaaS e SaaS.

Le infrastrutture e la Cloud management platform

Per poter godere dei vantaggi di un approccio multicloud personalizzato infine è necessario poter contare su un ecosistema di partner ampio e su un’infrastruttura di rete performante, distribuita e che garantisca alte prestazioni, oltre che su data center di ultima generazione e presenti su tutto il territorio nazionale. 

In presenza di queste basi, la chiave vincente per affiancare le aziende nella loro digital transformation attraverso il multicloud può essere il servizio di Cloud management platform, che consente agli utenti di gestire da un unico cruscotto le proprie architetture, senza doversi spostare sui servizi dei singoli provider, e ottenendo in aggiunta gli strumenti di monitoraggio e reportistica per essere sempre aggiornati sui costi e sulle prestazioni del proprio ecosistema cloud.

Per approfondire il tema scarica il white Paper di TIM

New call-to-action

CATEGORIE:
Cloud
Dai dati dell'Osservatorio Industria 4.0 la fotografia dell'I4.0 nel nostro paese: con Industrial IoT e Analytics che trascinano il mercato, con il...
23 Giugno 2017
Vai all'articolo