Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Direttore Responsabile: Mauro Bellini

CERCA
MENU
Direttore responsabile: Mauro Bellini

.Smart Mobility

L'innovazione di Intel: IoT, Droni, robotica e occhiali intelligenti

C'è anche Luxottica tra i partner della società impegnati nello sviluppo di nuovi prodotti e in una strategia a largo raggio che guarda alla robotica, alla musica, alla salute e allo sport, a tutti quei settori dove la digitalizzazione può permettere un miglioramento della qualità della vita

Il Ceo di Intel Brian KrzanichNon più solo chip e sensori dentro computer e altri device. Da qualche anno a questa parte Intel tenta di cavalcare anche la digitalizzazione a più ampio raggio: lo dimostra il keynote tenuto dal CEO di Intel Brian Krzanich in occasione del CES 2016, in cui si è parlato di sport, salute, musica, droni, robotica e tanto altro ancora. «Al giorno d’oggi, la tecnologia riveste un ruolo sempre più importante ed è al tempo stesso trasformativa, senza precedenti ed accessibile – ha affermato Krzanich – . Dal momento che le persone scelgono sempre di più esperienze piuttosto che prodotti, la tecnologia Intel diventa un catalizzatore che rende possibili nuove e straordinarie esperienze, e – in ultima analisi – migliora il mondo in cui viviamo».

Particolarmente interessanti sono i passi in avanti dimostrati sui droni: Krzanich ha effettuato una demo di Yuneec Typhoon Hcon tecnologia Intel RealSense, che consente capacità anticollisione e sarà disponibile nella prima metà del 2016. Nel settore della robotica, è stato mostrato il funzionamento di un personal transporter Segway di Ninebot, in grado di trasformarsi in un robot. Questa piattaforma open, potenziata da un processore Intel Atom, utilizza la nuova fotocamera Intel RealSenseZR300 per navigare in ambienti complessi e interagire in modo intelligente con utenti e sensori. Segway prevede di rendere il robot disponibile in commercio e introdurrà un kit di sviluppo iniziale nella seconda metà di quest’anno.

 

Occhiali Robot

Molte aspettative ha creato la partnership annunciata con il gruppo Luxottica, in particolare con il brand Oakley: a Las Vegas sono stati presentati in anteprima i “Radar Pace”, occhiali intelligenti dotati di un sistema di coaching in tempo reale ad attivazione vocale, sviluppati per offrire a corridori, ciclisti ed appassionati di allenamento feedback ed analisi immediati, per monitorare i progressi e migliorare le loro performance in tempo reale. Sempre in ambito sportivo Intel e New Balance hanno annunciato una collaborazione strategica per sviluppare tecnologie indossabili in grado di connettere gli atleti alla tecnologia e migliorare le loro performance sportive come parte integrante della neo costituita Digital Sport Division di New Balance.

La nuova “passione” di Intel per lo sport sconfina anche nel mondo dell’intrattenimento, con l’obiettivo di offrire esperienze di visione completamente nuove agli appassionati di sport in TV, allo stadio ed a casa. A questo scopo sarà utilizzata la tecnologia FreeD di Replay Technologies, ottimizzata per piattaforme Intel, gli appassionati di sport saranno in grado di rivedere i momenti chiave degli eventi sportivi da quasi ogni angolo immaginabile e di condividere clip personalizzate. Altre partnership sono state siglate per l’analisi dei dati delle performance atletiche, ad esempio con ESPN Red Bull Media House. Altri annunci sono stati fatti in ambito musicale e di creatività. Più tradizionale, anche se innovativa nel suo genere, è la nuova generazione di Compute Stick presentate al Ces: si tratta di veri e propri personal computer concentrati in una pendrive USB, che va poi collegata a un monitor via HDMI. Gli esperti hanno apprezzato i miglioramenti introdotti da Intel, sia dal punto di vista grafico che prestazionale (integrazione con Windows 10 e Linux).

Open Innovation
Il colosso internazionale dell’agrifood da un decennio sperimenta i benefici dell’innovazione open e condivisa e i suoi manager sono convinti di...
29 novembre 2016