Direttore Responsabile: Mauro Bellini

CERCA
MENU
CANALI arrow_drop_down
Direttore responsabile: Mauro Bellini

.Smart Home

BTicino e Qlik, così l'IoT applicato agli interruttori aiuta ad abbattere i consumi energetici

Il progetto Energy Dashboard, tra i finalisti dei Digital 360 Awards nella categoria Internet of Things, ha già permesso al gruppo di rendere la bolletta più leggera del 3%. L'obiettivo è arrivare al 10% nel giro di cinque anni

shutterstock_27807166Comprendere a fondo la natura dei costi energetici della propria azienda e attivare iniziative che li ottimizzino, diminuendo sensibilmente il peso della bolletta. È ciò che permette di fare Energy Dashboard, la soluzione individuata da Bticino – con il supporto analitico di Qlik – per monitorare in modo sistematico i consumi dei nove stabilimenti produttivi italiani sfruttando semplicemente la nuova generazione di interruttori – Bticino, ca va sans dire – connessi alla Rete. Come spiega nell'intervista riportata qua in basso Giuseppe Parola, direttore industriale del gruppo, l'azienda si è mossa nell'ambito di un piano avviato nel 2012 ed entrato nel vivo lo scorso anno. «L'obiettivo è abbattere i consumi del 10% in cinque anni», dice Parola. «Ad oggi siamo già riusciti a ridurli del 3%, installando 120 interruttori connessi che ci permettono di vedere elementi che le normali bollette energetiche non riescono a mostrare». Il lavoro è perfezionato incrociando i dati ottenuti dalle rilevazioni interne con informazioni sulla temperatura e KPI relativi alla produttività delle macchine: in questo modo l'organizzazione è in grado di prendere contromisure dinamiche per ottimizzare le configurazioni o pianificare i cicli di attività, di accensione e spegnimento. Un sistema che è valso al progetto un posto tra i finalisti dei Digital 360 Awards nella categoria “Internet of Things”.

 

Resta aggiornato sull'universo IoT! Iscriviti alla nostra newsletter!

email

BRAND:

Industry 4.0
Le regole, le specifiche e le linee guida per il mondo dell'IoT industriale e del Machine2Machine in particolare
16 maggio 2016
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo.

Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie.

Leggi la nostra cookie policy