Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Direttore Responsabile: Mauro Bellini

CERCA
MENU
Direttore responsabile: Mauro Bellini

.Smart Agrifood

Octo Telematics con Croce Rossa Italiana per una scuola di droni

Emergenze prima di tutto e nuove competenze per gestire gli sviluppi legati all’utilizzo dei droni in nuovi settori. La gestione dei droni apre un capitolo completamente nuove per quanto riguarda le competenze e le nuove professionalità. E’ una necessità e nello stesso tempo una opportunità. Parte da questa considerazione l’iniziativa che è stata avviata a Bologna per dare vita a un centro destinato alla formazione di piloti di eliambulanze e droni per le emergenze. L’iniziativa parte dalla Croce Rossa Italiana e si è concretizzata nell’Emergency simulation training academy ‘Luigi Gusmeroli’, una vera e propria struttura di addestramento basata su tecniche di simulazione. La struttura prepara prima di tutto alle operazioni di pronto soccorso e eliambulanza e conta su due riproduzioni in scala reale di una stanza di pronto intervento e di un elisoccorso di tipo Leonardo-Finmeccanica AW169.

Ma il centro guarda anche al tema sempre più attuale e sempre più importante dei droni. La formazione si estende anche al pilotaggio della flotta di droni che la Croce Rossa Italiana utilizza per una serie di attività di emergenza come ad esempio i sopralluoghi in situazione di emergenza in occasione di terremoti, nel caso di incidenti in gallerie o quando si verificano disastri ambientali.

Octo Telematics è uno dei partner che ha deciso di supportare Croce Rossa Italiana e ha firmato con CRI un’intesa per attività di ricerca e sviluppo applicata ai droni per migliorare la piattaforma telematica di Octo Telematics. Le apparecchiature saranno sperimentate a bordo dei droni della flotta in servizio con la CRI.

Grazie a questa intesa il centro di formazione dell’Unità operativa Sapr (Sistemi aeromobili a pilotaggio remoto) verrà finalizzato alla formazione di piloti di vari modelli di droni anche con il supporto di un simulatore di volo che viene controllato da un istruttore, che è nella condizione di gestire anche un simulatore della torre di controllo e con questo supporto può variare le condizioni della missione simulata.

Marco Migliorini, presidente del comitato Croce Rossa Italiana di Bologna ha osservato che «la simulazione svolge un ruolo di primaria importanza per il personale chiamato ad operare sul campo. Il centro contribuirà alla formazione del personale CRI e di altri enti e organizzazioni civili e militari nel settore dell’elisoccorso e dell’utilizzo dei droni nelle emergenze».

 

 

Immagine fornita da Shutterstock

Open Innovation
Il colosso internazionale dell’agrifood da un decennio sperimenta i benefici dell’innovazione open e condivisa e i suoi manager sono convinti di...
29 novembre 2016