Direttore Responsabile: Mauro Bellini

CERCA
MENU
CANALI arrow_drop_down
Direttore responsabile: Mauro Bellini

.Smart Agrifood

Logistica innovativa IoT per la Smart Agriculture

Maggiore flessibilità e tanta innovazione tra i fattori che caratterizzeranno i servizi logistici per il settore agroalimentare anche sulla spinta di fenomeni in crescita come l'eCommerce, la multicanalità, la terziarizzazione e l'outsourcing

Il panel dei relatori all'evento Logistica agro-food, trend e innovazioniL’avvento della Smart Agriculture è sempre più legato anche ai temi dell'innovazione nel settore della logistica. La filiera agroalimentare ha una lunga storia di sperimentazione e di innovazione che è destinata ad assumere un’importanza ancora maggiore con la crescita di alcuni fenomeni che caratterizzeranno sempre più il mondo agrifood: da una parte l’eCommerce che inizia ad assumere una maggiore importanza e spinge in direzione della multicanalità, dall’altra i fenomeni della terziarizzazione e dell'outsourscing dei servizi e infine le spinte della Gdo verso una riduzione del Lead Time e verso una maggiore flessibilità.

Considerando che si sta parlando di un mercato che supera i 90 miliardi di euro e che rappresenta uno degli asset più importanti dell’economia, è particolarmente importante capire come evolveranno questi fenomeni di innovazione e che impatto potranno avere per le imprese. Ed è proprio su questi temi che si concentratta l'attenzione del workshop Logistica Agro-Food - Trend e innovazioni organizzato da Kopron in collaborazione con L’Osservatorio Contract Logistics del Politecnico di Milano 

Gino Marchet, Professore Ordinario di Logistica del Politecnico di Milano e responsabile scientifico dell'Osservatorio Contract Logistics sottolinea da subito che la logistica sta passando da un rapporto conto terzi a un rapporto “ad personam” e che questa evoluzione impone alle imprese di farsi carico di una serie di processi di innovazione per erogare in modo più efficace a innovativo i loro servizi.

Damiano Frosi responsabile relazioni dell'Osservatorio Contract Logistics del Politecnico di Milano evidenzia innanzitutto come le aziende del settore alimentare e in particolare quelle del Fresco e del Secco investono una media del 6,6% e del 5,8% in soluzioni di logistica. Un altro aspetto estremamente importante che viene evidenziato riguarda il tema della terziarizzazione che nell’Alimentare Secco raggiunge una quota parti al 79% mentre nel Fresco ha una quota del 77%. Ma l’aspetto più importante evidenziato da Frosi riguarda le opportunità di crescita e di sviluppo. Sia nell’Alimentare Secco, sia nel Fresco ci sono ampi spazi di crescita in termini di servizi di terziarizzazione e di oursourcing.

Nuovi servizi per il futuro e smart logistica

Per quanto riguarda lo scenario futuro i temi che caratterizzeranno lo sviluppo e l’innovazione sono rappresentati operativamente dallo sviluppo del cross-dock, dall’ottimizzazione dei ritorni a vuoto e dal continuous movement. Un altro trend che caratterizzerà l'innovazione nei servizi di logistica riguarda la ricerca di soluzioni a minor impatto ambientale e Frosi sottolinea come già oggi il 78% dei committenti e l’87% dei fornitori hanno avviato progetti di green logistics.

Ma il vero tema che caratterizzerà il prossimo futuro riguarda la crescita di servizi legati alla multicanalità. La spinta dell’eCommerce  sta coinvolgendo sempre di più anche il settore alimentare. Anche se in termini percentuali per molte imprese l’eCommerce rappresenta ancora una quota di piccole dimensioni il Food&Grocery è assai dinamico e sta crescendo con tassi del 20% all’anno, trascinato in particolare da alcune categorie mercelogiche come i prodotti tipici o i vini di qualità. In questo ambito, sottolinea Frosi i fornitori di logistica possono dare un importantissimo contributo anche in termini di impostazione della strategia multicanale.

Mario Vergani, Ceo di Kopron, ribadisce a sua volta come gli attori della logistica possono svolgere un ruolo importantissimo per far crescere la competitività di tutti i settori ma soprattutto nel settore alimentare dove risultano sempre più importanti fattori come il rispetto delle normative di sicurezza di tutti i processi distributivi, la rapidità e flessibilità nei tempi di consegna e più in generale la qualità dei servizi legati alla movimentazione delle merci.

Per Kopron il settore agroalimentare è sempre più strategico e proprio per dare risposte innovative alla domanda di tecnologia, di soluzioni per la produzione e per lo sviluppo di nuovi processi ha lanciato AgroEnergy una nuova divisione che sviluppa soluzioni che integrano agricoltura, energie rinnovabili e tecnologie in un progetto destinato ad affermare nuove modalità di produzione e di gestione delle risorse nell'ambito agrifood

Nicolò Passerini, Northern Area Manager di Number1, ho posto l’attenzione sulla necessità di fare continuamente innovazione e portare soluzioni in grado dare risposte nuove sia a livello di integrazione della filiera sia come nuove soluzioni e nuovi servizi per i clienti.

Roberto Alberti, Direttore Generale di Brivio&Viganò, azienda con una forte specializzazione nella Logistica Integrata in ambito agroalimentare ha emfatizzato la necessità di creare servizi sempre più personalizzati garantendo al cliente la possibilità di una completa integrazione tra tutti i componenti della filiera con la necessità di far crescere i temi della sostenibilità per ogni specifica attività e dell’attenzione all’ambiente.

Nel settore agroalimentare la “cultura” del freddo risulta particolarmente importante e Stefano Mercuri, Direttore Generale di Mercuri Angelo Frindes, ha portato l’attenzione sui sistemi di gestione del ciclo del freddo, e anche qui sull’importanza di garantire una visione sempre più integrata di tutti i processi in grado di controllare anche le fasi legate alle procedure di carico e scarico dei mezzi. E sempre su questo tema si è poi agganciato l’intervento di Paolo Calvi, Product Manager Kopron soffermandosi sulle soluzioni Kopron appositamente studiate per la catena del freddo che permettono di massimizzare i risultati sia per quanto attiene all’attenzione verso i prodotti sia per quanto riguarda il risparmio energetico.

 

 

Resta aggiornato sull'universo IoT! Iscriviti alla nostra newsletter!

email
Industry 4.0
Le regole, le specifiche e le linee guida per il mondo dell'IoT industriale e del Machine2Machine in particolare
16 maggio 2016
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo.

Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie.

Leggi la nostra cookie policy