Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Direttore Responsabile: Mauro Bellini

CERCA
MENU
Direttore responsabile: Mauro Bellini

.Open Innovation

HP, asse con il Miur per la scuola del futuro

Firmato un protocollo d'intesa triennale per la formazione di studenti e professori. Attività al via con il nuovo anno scolastico. L'Ad Tino Canegrati: "Innovazione digitale per le nuove generazioni"

HP scende in campo al fianco del Miur per la realizzazione del Piano Nazionale Scuola Digitale (Pnsd), con una serie di attività legate all’educazione digitale che prenderanno il via con l’inizio del nuovo anno scolastico. La divisione italiana del colosso americano ha annunciato la firma di un accordo triennale con il ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca che prevede la partecipazione alle iniziative legate al Pnsd tramite progetti ad hoc per formare insegnanti e studenti, tramite l’istituzione di laboratori digitali e la promozione delle skill imprenditoriali.

L’intesa non è l’unica novità che riguarda HP Italy e la sua strategia in ambito educational, visto che la società ha pure aderito al nuovo Stakeholders’ Club del Miur, nato per riunire attorno a obiettivi comuni imprese, enti, associazioni, università che intendono sostenere l’attuazione del Piano nazionale attraverso una comunione d’intenti orientata al rafforzamento dell’imprenditorialità e dell’autoimprenditorialità giovanili in chiave digitale.

Le attività di HP previste all’interno del Protocollo d’Intesa con il Miur sono numerose. C’è l’organizzazione di incontri di informazione e orientamento rivolti alle docenti e ai docenti su diverse tematiche, connesse alle tecnologie dell’informazione e della comunicazione e finalizzate all’addestramento e all’uso di tecnologie per l’insegnamento. La realizzazione, anche in collaborazione con altri partner di volta in volta individuati e comunicati al Miur, di laboratori polifunzionali con tecnologie di nuova generazione per l’apprendimento delle competenze digitali. E ancora, nell’ambito del programma europeo di formazione per la stampa industriale, la messa a disposizione di un adeguato numero di stampanti digitali di produzione e di grande formato, nonché la promozione di attività di diffusione di conoscenza tra docenti e studenti delle tecnologie di stampa digitale di produzione e di grande formato, attraverso partenariati con istituti di grafica e stampa digitale, seminari e corsi informativi online e offline.

Canegrati (HP Italy): “Nuove skill per facilitare l’ingresso nel mondo del lavoro”

“La promozione e lo sviluppo di nuove skill in ambito digitale da parte delle nuove generazioni è uno dei valori alla base dell’impegno sociale di HP, sia in Italia che nel mondo. La nostra azienda si sta impegnando per creare le classi del futuro attraverso una migliore esperienza di utilizzo della tecnologia – commenta Tino Canegrati, amministratore delegato di HP Italy -. Allo stesso tempo, HP sta investendo in device altamente innovativi, che migliorano significativamente l’esperienza di apprendimento sia degli studenti che dei docenti nelle classi digitali. Per tutti questi motivi, l’adesione al nuovo Piano del Miur è un passaggio del tutto naturale. Ci auguriamo che il nostro bagaglio di contenuti in ambito tecnologico possa servire ai giovani studenti italiani nello sviluppo di nuove competenze utili all’ingresso in un mondo del lavoro sempre più digitalizzato”.

L’impegno preso oggi da HP, si legge in una nota, “è pienamente coerente con le diverse iniziative dell’azienda, sia a livello locale che globale, che prevedono l’utilizzo di tecnologie innovative che massimizzano i risultati di apprendimento, al fine di migliorare la formazione minimizzando i costi”. L’asse con il Miur segue infatti gli altri progetti avviati negli ultimi mesi, sempre legati all’utilizzo delle innovazioni tecnologiche in ambito formativo. Tra questi rientrano il programma di formazione per la stampa industriale a livello europeo, con un progetto pilota in Italia e in Spagna focalizzato sull’attività di insegnamento e mentoring di competenze innovative nell’ambito del digital printing. E l’annuncio globale di inizio luglio con cui HP si è impegnata a migliorare il livello di istruzione di oltre 100 milioni di persone al mondo entro il 2025.

Open Innovation
Il colosso internazionale dell’agrifood da un decennio sperimenta i benefici dell’innovazione open e condivisa e i suoi manager sono convinti di...
29 novembre 2016