Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Direttore Responsabile: Mauro Bellini

CERCA
MENU
Direttore responsabile: Mauro Bellini

.IoT Library

Un progetto IoT per prevenzione e assistenza

Alessandro Nalbone Product Manager Data & IT AEG Power Solutions racconta il progetto realizzato con Solair per la realizzazione di un servizio di telemonitoraggio

Alessandro Nalbone, Product Manager Data & IT AEG Power SolutionsLe aspettative verso l’IoT riguardano sempre più spesso la possibilità di disporre di strumenti di controllo in grado di abbassare i rischi di guasti o di errore in tantissimi contesti operativi. Ed è proprio a questa tipologia di obiettivi che fa riferimento il progetto di AEG Power Solutions realizzato per aumentare la affidabilità dei sistemi UPS, presentato in occasione del Workshop sulll’Industrial IoT dell’Osservatorio IoT del Politecnico di Milano.

Proprio per disegnare il contesto Alessandro Nalbone, Product Manager Data & IT AEG Power Solutions, ricorda la prima “legge di Murphy” che recita inesorabilmente: “se qualcosa deve andare male, lo farà”. L’ironia serve per andare al cuore del problema che è quello di considerare sempre l’ipotesi di malfunzionamento o di guasto e di attrezzare i sistemi e i progetti in modo tale da abbassare al massimo questa eventualità ed aumentare, sempre al massimo, le logiche legate agli eventuali interventi correttivi, sia come precisione dell’intervento stesso, sia come rapidità di esecuzione.

In concreto si sente la necessità di sviluppare soluzioni che permettono di prevenire i guasti, di disporre di dati e strumenti che permettono di aumentare la qualità dei sistemi già in fase di progettazione, di assistere meglio il cliente con maggiori informazioni e di controllare e monitorare i sistemi.

Da queste premesse l’obiettivo di dare vita a una soluzione di telemonitoraggio , partendo anche dalla fotografia della situazione relativa all’assistenza tecnica che nel totale delle attività di intervento vede un 27% di interventi operati con personale tecnico sul campo e un 38% di problematiche risolte telefonicamente.

L’importanza della partnership

Da qui lo sviluppo di una partnership con Solair per monitorare da remoto i gruppi di continuità e per ampliare il pacchetto di servizi ai clienti.
E con il progetto di telemonitoraggio cambia proprio il profilo delle attività di assistenza innanzitutto perché possono contare su un controllo dei parametri vitali dell’UPS, perché si dispone di dati comportamentali relativamente al funzionamento dell’UPS stesso, questi dati generano un archivio e consentono di effettuare dei confronti e delle valutazioni. Sempre con l’analisi dei dati è possibile sviluppare delle diagnosi predittive, da remoto, rispetto agli apparati e alle loro possibili criticità.

Con questa soluzione, nel caso in cui si presenta un guasto, si dispone di una piattaforma di informazioni che consente la immediata identificazione del malfunzionamento per aumentare le possibilità di un ripristino del sistema immediatamente al primo intervento.
Nalbone sottolinea che con questa soluzione “un UPS controllato da remoto equivale ad avere un tecnico specializzato di fronte all’UPS 24 ore al giorno”.

L’IoT Application Platform

Per questa soluzione AEG ha scelto una partnership con Solair e con la sua IoT application platfform, per dare vita a una soluzione cloud che evita qualsiasi installazione di server fisici.
Dal punto di vista delle funzionalità l’UPS una volta equipaggiato da una scheda SNMP-Ethernet è in grado di dialogare con l’applicazione cloud MoniUPS grazie al gateway presente sulla stessa rete locale. Questa soluzione permette di avere un sistema accessibile in modalità H24, garantisce una comunicazione diretta con il cliente finale basata su un completo supporto di informazioni e permette di attivare eventuali azioni mirate.

Con questa soluzione l’IoT crea un nuovo riferimento per quanto riguarda la qualità del servizio offerto. Innanzitutto la realizzazione di soluzioni di problem solving da remoto permette di aumentare l’efficienza degli apparati e di prevenire i potenziali guasti con un “first time fix rate” nel caso in cui si dovesse presentare la necessità di un intervento ottenendo in questo modo anche una riduzione sensibile del total cost of ownership.

Open Innovation
Il colosso internazionale dell’agrifood da un decennio sperimenta i benefici dell’innovazione open e condivisa e i suoi manager sono convinti di...
29 novembre 2016