Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Direttore Responsabile: Mauro Bellini

CERCA
MENU
Direttore responsabile: Mauro Bellini

.IoT Library

La crociera è smart sulla MSC Meraviglia

Grazie ai software di riconoscimento facciale la vacanza è personalizzata. Con i gear Samsung VR e i video360, poi, diventa anche un’esperienza immersiva. E in futuro ci sarà spazio per le cabine smart

È una crociera altamente tecnologica quella che si preparano a vivere i passeggeri della MSC Meraviglia, la nuova ammiraglia di MSC Crociere che verrà varata il prossimo 3 giugno. Grazie alle funzionalità di riconoscimento facciale implementate con l’aiuto di HPE, quando il passeggero si avvicinerà a uno degli oltre 140 “emotional videowall” dislocati sulla nave o entrerà in cabina verrà immediatamente riconosciuto dal sistema, che lo chiamerà per nome e gli suggerirà, per esempio, le escursioni in linea con le preferenze manifestate all’atto della prenotazione oppure gli farà vedere foto o video che lo ritraggono nei suoi momenti di vacanza, acquistabili presso il photo point. Una vacanza più “emozionale”, quella pensata per i passeggeri della Meraviglia, che sfrutterà anche la realtà immersiva e i video360 per permettere al passeggero di avere in anticipo un assaggio dell’esperienza della destinazione.

Grazie ai Gear VR Samsung, infatti, sarà possibile navigare all’interno di video interattivi che riproducono musei, siti archeologici e palazzi storici delle località che si potranno visitare con le escursioni in partenza dal successivo porto di attracco. «L’obiettivo è ingaggiare i clienti in modo personalizzato e rilevante, con offerte personalizzate e cucite ad hoc per loro», spiega il Country Manager Leonardo Massa. Anche la sicurezza è sempre più legata a doppio filo alle tecnologie IoT sulla MSC Meraviglia: sfruttando le termocamere e i sensori intelligenti posizionati a bordo, HPE ha sviluppato un’applicazione “uomo in mare”, che rileva i corpi in caduta e predispone in automatico un sistema di allarmi per fermare la nave e prestare soccorso. «Ma non ci fermiamo qui – commenta Luca Pronzati, Chief Business Innovation Officer di MSC Crociere –. Stiamo già progettando con Samsung e HPE la nostra idea di cabina smart, la cabina del futuro in cui tutto, dalla luce ai programmi TV, per arrivare fino al sistema di condizionamento, è gestito in modalità intelligente e automatizzata, sulla base delle abitudini del cliente che vi soggiorna in quel momento».

 

7 aprile 2017

 

HPE: Big Data e Real Time Analytics per trasformare i dati IoT in azioni e business

L’IoT Ready di Samsung per Smart Home, Smart Health, Facility Management e Industry 4.0

Open Innovation
Il colosso internazionale dell’agrifood da un decennio sperimenta i benefici dell’innovazione open e condivisa e i suoi manager sono convinti di...
29 novembre 2016