Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Direttore Responsabile: Mauro Bellini

CERCA
MENU
Direttore responsabile: Mauro Bellini

.IoT Library

Cisco Tetration Analytics: auto-apprendimento e intelligenza artificiale per datacenter più sicuri e facili da gestire

La piattaforma offre opzioni di enforcement automatico delle policy di sicurezza dei CED, gestibili on premise o nel cloud

Le applicazioni business moderne spesso impegnano centinaia di server che risiedono in un’ampia gamma di infrastrutture eterogenee, sia nel datacenter che nel cloud. Questa complessità è accompagnata da tecnologie di virtualizzazione, application mobility e cambiamenti costanti delle applicazioni dovuti ai moderni ambienti DevOps. Di conseguenza, gli IT manager si trovano di fronte alla sfida di comprendere i componenti di un’applicazione, i loro pattern di comunicazione e i legami tra loro, ovvero tutti gli aspetti necessari per rispettare i requisiti di sicurezza delle applicazioni moderne. Si tratta di un compito non certo facile che, però, oggi può essere almeno in parte automatizzato. Tetration Analytics è un software Cisco che permette di automatizzare la gestione del datacenter grazie a funzionalità di discovery e visibilità sulle applicazioni e i carichi di lavoro. Grazie all’inclusione di algoritmi di auto-apprendimento, Tetration Analytics permette di gestire in modo automatico e coerente le policy di sicurezza per ciascuna applicazione, indipendentemente da dove queste risiedono: server virtuali, bare metal, fisici, cloud pubblici o privati. Questo nuovo modello di esecuzione lega le policy alle caratteristiche e ai comportamenti dei workload e assicura che le policy rimangano intatte anche quando i workload si spostano.

Il software Cisco fa evolvere l’approccio alla micro-segmentazione – una tecnica di sicurezza che consente la separazione dei workload – abilitando funzionalità di segmentazione dell’applicazione e gestendo le policy in modo uniforme lungo tutto l’application layer. Le policy possono essere eseguite su firewall di qualsiasi vendor, e potranno essere orchestrate dal layer di rete. Rispetto a soluzioni legacy statiche, Tetration offre risultati attuabili basati sull’analisi del comportamento relativo a miliardi di caratteristiche di flussi, processi e workload. Questo permette di stabilire policy di sicurezza solide per ogni carico di lavoro attraverso il workload agent.

 

Nuove opzioni di deployment nel cloud

Cisco ha reso disponibili nei giorni scorsi due nuovi modelli di deployment per Tetration Analytics. Oltre alla piattaforma per l’implementazione su larga scala, il colosso del networking ora offre Tetration-M, una piattaforma per implementazioni più piccole e adatta per supportare installazioni fino a 1.000 workload. Altra novità è Tetration Cloud, un’appliance con software installato nel cloud pubblico di Amazon Web Services (AWS) – anche questa destinata alle realtà che hanno un numero di installazioni che non supera i 1.000 workload. Indipendentemente dal modello di deployment, Tetration è in grado di monitorare i workload nel cloud sia privato che pubblico.

«Le organizzazioni che stanno sostenendo la digital transformation e adottando il modello DevOps, investono di riflesso in nuove tecnologie con infrastrutture che sono sempre più dinamiche e distribuite e di conseguenza anche la sicurezza deve diventare più dinamica - chiarisce Zeus Kerravala, Principal Analyst, ZK Research -. Sebbene l’80% della spesa in sicurezza sia focalizzata sul perimetro, solo il 20% degli attacchi avviene in quelle zone. Grazie all’enforcement delle policy di sicurezza di Tetration, le organizzazioni potrebbero essere in grado di sbarrare la strada a ciascuna, singola, violazione».

Tetration Analytics permette di scrivere le proprie applicazioni che accedono ai dati conservati nella piattaforma. Gli utenti possono portare il proprio algoritmo per gli analytics all’interno di Tetration creando così app che producono dati personalizzati e notifiche in formati aperti specifici, a seconda delle esigenze di business. Il software è un tassello chiave della strategia Cisco ASAP – acronimo di Analizzare, Semplificare, Automatizzare e Proteggere. Questo approccio architetturale permette alle organizzazioni di modernizzare il proprio datacenter e l’infrastruttura IT con una soluzione ibrida che sfrutta al meglio le performance delle applicazioni, mitiga il rischio e aumenta l’agilità operativa a supporto della digital transformation.

«Le aziende di tutto il mondo stanno adottando strategie multi-cloud per raggiungere i propri obiettivi di digital transformation, questo comporta nuove sfide in termini di visibilità e sicurezza - sostiene Brad Casemore, Research Director di IDC -. Cisco Tetration Analytics risponde a queste esigenze attraverso una visibilità pervasiva e alla segmentazione delle applicazioni, che è pensata per sostenere l’esecuzione di policy di sicurezza negli ambienti ibridi».

Tetration Analytics è una piattaforma progettata per permettere ai clienti di ottenere, in tempo reale, visibilità completa di tutto ciò che accade nel datacenter. Tetration raccoglie dati di telemetria dai sensori hardware e software e analizza le informazioni utilizzando tecniche avanzate di apprendimento automatico e machine learning, per offrire agli IT manager una profonda analisi del datacenter. Attraverso un singolo punto di contatto, le policy di sicurezza vengono automatizzate ed eseguite in base al contesto e ai ruoli. Le aziende saranno, quindi, in grado di cambiare l’approccio alla gestione della sicurezza del CED, passando da policy di tipo reattivo a soluzioni proattive (decisioni operative informate) e validare l’effetto dei cambiamenti delle policy prima che siano implementate.

 

4 aprile 2017

 

Dall'IoT all'Impresa 4.0: con un Customer Club di eccellenze del Made in Italy Cisco apre la Via Italiana all'Industria 4.0

IoT, Cisco Jasper completa i test NB-IoT per la connessione dei dispositivi a bassa potenza

Barilla, Cisco, Penelope, NTT Data: parte dall'IoT la connected food supply chain

 

Immagini fornite da Shutterstock

Industry 4.0
Le regole, le specifiche e le linee guida per il mondo dell'IoT industriale e del Machine2Machine in particolare
16 maggio 2016