Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Direttore Responsabile: Mauro Bellini

CERCA
MENU
Direttore responsabile: Mauro Bellini

.Automotive

Il car sharing diventa più facile con l'IoT e il cloud di OT e Octo Telematics

Octo Telematics, con Omoove, e OT sviluppano congiuntamente una soluzione basata su cloud per migliorare la user experience nei servizi di car sharing

Il cloud e l’IoT: sono questi i due assi su cui si muove la collaborazione tra OT (Oberthur Technologies) e Omoove, società parte del gruppo Octo Telematics, che sviluppa soluzioni tecnologiche per la mobilità condivisa.
Le due società hanno annunciato infatti EasyOpen, un servizio che di fatto trasforma lo smartphone nelle chiavi dell’auto e che è destinato a migliorare in termini di user experience gli attuali servizi di car sharing.

EasyOpen poggia su Secure IoT Cloud di Oberthur Technologies, l'infrastruttura cloud della società per la quale alla fine dello scorso anno era stato annunciato un importante potenziamento con l’apertura di due nuovi data center, uno in Europa, a Bucarest, e uno degli Stati Uniti, a Washington, con l’obiettivo di poter rispondere alla crescente domanda di soluzioni di sicurezza per l’IoT e per il mondo finanziario e per lo sviluppo della sua Digital Factory.

L'autenticazione dell'utente passa dall'IoT e dal cloud

EasyOpen garantisce l’autenticazione dello smartphone dell’utente, eliminando le latenze che inevitabilmente si creano nella gestione tradizionale dei servizi di car sharing, basati sulla comunicazione diretta tra i componenti installati sui veicoli e la centrale operativa. In questo modo, utilizzando uno smartphone dotato di tecnologia NFC, l’utente può interagire direttamente e in modo sicuro anche se il suo telefono si trova fuori copertura o è scarico.

Alternativamente, la soluzione può essere applicata anche ai dispositivi indossabili, purché supportino NFC e integrino eSE, vale a dire l’embedded Secure Element, per la conservazione delle chiavi di accesso dal momento dell’iscrizione a quello dell’effettivo uso del servizio di car sharing.

L’omonima applicazione, svilupata da Omoove, consente di localizzare i veicoli presenti nell’area in cui si trova l’utente e di prenotare quello desiderato: tramite il Secure IoT Cloud le chiavi digitali saranno inviate al dispositivo dell’utente, che dovrà solo avvicinarlo al parabrezza dell’auto per sbloccare la portiera.

Industry 4.0
Le regole, le specifiche e le linee guida per il mondo dell'IoT industriale e del Machine2Machine in particolare
16 maggio 2016