Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Direttore Responsabile: Mauro Bellini

CERCA
MENU
Direttore responsabile: Mauro Bellini

.Industry 4.0

Fabbrica intelligente e IoT a Sps IPC Drives Italia 2016

Donald Wich, Amministratore Delegato Messe Frankfurt Italia presenta la sesta edizione della manifestazione che si terrà presso le Fiere di Parma dal 24 al 26 Maggio e sottolinea l'attenzione ai temi dell'Industria intelligente della Robotica, dell'Informatica, del'Industria digitale e dell'Internet of Things. Quest'anno segna il debutto di un'area dedicata alla conoscenza Know How 4.0

Donald Wich, Amministratore Delegato Messe Frankfurt ItaliaIl futuro della fabbrica intelligente va in scena a Parma alla sesta edizione di SPS IPC Drives Italia 2016. La manifestazione si svolgerà dal 24 al 26 maggio e dedicherà il proprio focus ai temi della fabbrica intelligente -Industry 4.0-, all’Internet of Things, alla robotica e ovviamente alle tecnologie per l’automazione. Donald Wich, Amministratore Delegato Messe Frankfurt Italia ha sottolineato l’importanza di Sps IPC Drive in generale e nell’ambito di Messe Frankfurt e il ruolo importantissimo dell’Italia e di un mercato che esprime tassi di crescita molto importanti. In particolare poi quest’anno Wich sottolinea che le previsioni di sviluppo testimoniano la grande fiducia da parte degli attori del settore. “In questo periodo di comunicazione virtuale – sottolinea Wich – la fiera offre un’esperienza totale e reale. In particolare le fiere di tecnologie per l’automazione rappresentano un luogo importantissimo di incontro  e di business tra domanda e offerta”.

E’ poi Francesca Selva, Vice President Marketing & Events Messe Frankfurt Italia, a entrare nei contenuti operativi. Tra le novità della fiera per il 2016 l’area Know How 4.0 realizzata in collaborazione con Giambattista Gruosso, del Politecnico di Milano, pensata per aiutare a comprendere realmente l’Industria 4.0.
Know How 4.0 è costituita da un’area dimostrativa che unisce innovazione e tradizione con un filo conduttore che tocca i temi dell’IoT, della Robotica, dell’ Industria intelligente, dell’automazione 4.0. Con Know How 4.0 il visitatore può toccare con mano isole di lavoro reali o virtuali con tutte le più importanti tematiche del 4.0. Sempre in questo ambito troveranno spazio le proposte del settore dell’industrial software e delle startup. In particolare i progetti più interessanti potranno poi essere concretamente mostrati ai visitatori, sotto forma di prototipi. In concreto Know How 4.0 spiega l’industria 4.0 attraverso dei concetti evocativi di particolare effetto per il visitatore e offre la possibilità di riflettere e comprendere il ruolo che le tecnologie dell’automazione 4.0 svolgono nella trasformazione dell’industria manifatturiera.

Francesca Selva, Vice President Marketing & Events Messe Frankfurt ItaliaIoE Talks di Cisco a SPS IPC Drives

Francesca Selva sottolinea poi l’importanza delle partnership per SPS IPC Drives Italia e quest’anno si concretizzano in varie forme di collaborazione. In particolare Cisco che porta il proprio format IoE Talks a Parma nella declinazione: “IoE Talks: la fabbrica in digitale”. Questo evento creato da Cisco procede nel suo percorso e dopo il debutto a Milano ha proseguito il viaggio nell’innovazione in Italia con le tappe di Treviso, di Roma e arriva a Parma con SPS IPC Drives. Agostino Santoni, Amministratore Delegato di Cisco Italia ci tiene a precisare la centralità di Internet of Things – Internet of Everithings nell’accezione di Cisco, in particolare per quanto attiene tutti i processi di innovazione che stanno conducendo verso la Smart factory o l’Industry 4.0.

“Nell’industria del futuro – sottolinea Santoni – ogni elemento della catena del valore è interconnesso grazie alla Rete. Con il nostro IoE Talks a SPS IPC Drives Italia vogliamo aiutare a capire e a comunicare le  straordinarie potenzialità dell’Internet of Everything. Santoni tiene poi a evidenziare l’importanza del passaggio dal prodotto al servizio, un passaggio che l’Industry 4.0 e in particolare l’Internet of Everithings sta trasformando in realtà.
“Dobbiamo considerare che stiamo andando verso una connessione di persone, oggetti e dati e – sottolinea – in ogni oggetto ci sarà un servizio e in ogni servizio ci saranno tanti oggetti“. Ma la vera sfida non è solo nelle infrastrutture e nelle applicazioni, ma nella “cultura” che deve sostenere questo passaggio, una cultura che non è solo professionale. “Occorre saper connettere non solo le cose, le persone e le informazioni – conclude – ma occorre fare in modo che il patrimonio di conoscenza che arriva da queste connessioni possa trasformarsi in nuova cultura di impresa, in nuovi modelli di business e di relazione dove Big Data, Analytics, Cloud Computing permetteranno di sfruttare ancora di più le potenzialità della Rete”.

Mappatura delle competenze meccatroniche

Sps IPC Drive presso Fiere di ParmaSPS IPC Drives Italia vede anche un importante progetto di ricerca con la ‘Mappatura delle competenze meccatroniche in Italia’ che nasce dalla collaborazione tra il Dipartimento di Elettronica, Informazione e Bioingegneria del Politecnico di Milano, Messe Frankfurt Italia e ANIE Automazione.
“Il progetto punta a studiare la capacità di innovazione del settore manufacturing in Italia  – sottolinea Giambattista Gruosso, professore del Politecnico di Milano e curatore della ricerca – e vuole capire come e quanto siano diffusi i concetti di Smart Factory e Industria 4.0, in particolare per quelle aziende basate sull’innovazione di processo e di prodotto, sulla computerizzazione, sull’uso di tecnologie abilitanti, dell’elettronica e dell’IT”. L’obiettivo della ricerca è quello di capire lo stato di salute del comparto e creare sinergie tra il mondo della formazione e i rappresentanti dell’automazione per mettere in pratica i concetti di automazione e Industria 4.0.

Berger Italia srl

Ma come tiene a precisare Francesca Selva, SPS Italia è anche un grande momento di formazione che si sviluppa con un calendario di tavole rotonde dedicate ai temi del  “Food&Beverage”, del “Pharma&Beauty” e dell’“Automotive” che si affiancano ai convegni scientifici dedicati alla Progettazione meccatronica e robotica (24 maggio) e Big Data (25 maggio).

Sempre con un profilo formativo Roland Berger presenterà “Osservatorio Industry 4.0: la nuova frontiera della competitività industriale” con focus sui settori automotive, cyber security, elettromeccanica, food e pharma&beauty. Roberto Crapelli, Amministratore Delegato Roland Berger Italia ricorda che “L’Industry 4.0 è certamente una grande opportunità per l’Italia, in particolare per la sua vocazione manifatturiera e per la presenza di tante aziende di riferimento a livello mondiale nei rispettivi settori. La digitalizzazione di tutte le attività, dalla produzione alla distribuzione, sarà il filo conduttore di Industry 4.0, ma da sola non basta- denuncia -, per diventare realtà deve essere sostenuta da una visione e da una progettualità complessiva a livello di Sistema Paese.” .

Industry 4.0 tra i temi centrali di Sps IPC Drive 2016 dal 24 al 26 Maggio 2016 a ParmaTappe di avvicinamento a Parma

SPS IPC Drives Italia prevede una serie di tappe di avvicinamento all’evento di Parma del 24-26 Maggio. La prima tappa è prevista per il 25 febbraio, a Pescara, con un confronto tra fornitori e utilizzatori di automazione industriale sul territorio imprenditoriale del centro Italia.
La seconda tappa avrà invece luogo a Milano, nel mese di febbraio, e sarà dedicata alle tematiche del software e dei componenti evoluti a sostegno dell’intelligenza nella fabbrica del futuro.

 

 

 

Open Innovation
Il colosso internazionale dell’agrifood da un decennio sperimenta i benefici dell’innovazione open e condivisa e i suoi manager sono convinti di...
29 novembre 2016